LA NOSTRA STORIA

La famiglia Chionetti nel 1932
La famiglia Chionetti nel 1932

La famiglia Chionetti lega la propria storia alla vite già dal XIX secolo.

La svolta avviene nel 1912 quando Giuseppe Chionetti acquista la cascina in San Luigi, zona particolarmente vocata a vigneto, nel comune di Dogliani.

Da questo momento in poi la famiglia Chionetti lega il proprio nome a quello del dolcetto, che vendeva ai più grandi commercianti del luogo.

Gradualmente si afferma la vendita di bottiglie e quindi il nome, finché con Quinto, nipote del fondatore Giuseppe, si afferma definitivamente la commercializzazione delle bottiglie con il nome della famiglia. Andrea, il figlio di Quinto, esplora le possibilità dei vigneti della proprietà fino a portare i cru prodotti dalla famiglia a tre (a suo tempo Sorì del Briccolero, San Luigi, Vigna La Costa).

Nicola e Quinto Chionetti
Nicola e Quinto Chionetti

In quegli anni l’azienda crebbe significativamente fino a legare il proprio nome al vino Dogliani, iniziando così a esportare all’estero e negli USA.

Nel 1988, nel periodo di massima crescita, Andrea, insieme a sua figlia Elena, muore in un incidente stradale. Sarà Quinto a portare avanti il lavoro che anni prima aveva trasmesso al figlio e traghettare l’azienda fino al nuovo millennio.

Maria, la moglie di Andrea, decide di aiutarlo nel 1999, abbandonando il proprio lavoro in banca.

Infine nel 2013 Quinto cede le redini al nipote Nicola, che decide di portare avanti la tradizione della produzione del Dogliani, recuperando la produzione de La Costa già voluta da suo padre.

Quindi nel 2015 segue l’acquisto di una vigna di Barolo in Monforte d’Alba e la prima vendemmia.

A giugno 2016 è anche stata acquistata un’altra vigna di Barolo in località Parussi (Castiglione Falletto).